Le varie fasi di un trasloco

Un trasloco dura genralmente uno o due giorni, un tempo sufficiente a completare interamente le fasi di smontaggio, trasferimento e rimontaggio di tutto quanto debba essere trasportato in una nuova casa o in un nuovo ufficio. Ma in realtà la preparazione ad un trasloco potrebbe e dovrebbe iniziare molto prima: queste le fasi di una preparazione ideale.
DUE MESI PRIMA DEL TRASLOCO
1) Riordina e fai pulizia
Passare attraverso ogni stanza della vostra casa e decidere di cosa si abbia necessità e di che cosa ci si può sbarazzare è attività importante che può dirci molto di noi stessi: siete una persona affezionata indiscriminatamente ad ogni oggetto? Un collezionista compulsivo di cose inutili? O propendete piuttosto per l’essenzialità? LIberarsi di cose inutili può ridurre tempi e costi di un trasloco, pensateci…
Pensate poi guardandoli con attenzione se tutti gli oggetti richiedono imballaggio speciale o una copertura assicurativa supplementare.

SEI SETTIMANE PRIMA DEL TRASLOCO
1) Ordinare materiali di consumo
Ordinate scatole e altri materiali come nastri, fogli pluriball, etichette e pennarelli permanenti. Non dimenticate di ordinare eventuali contenitori speciali, come le botti di piatto o scatole guardaroba.

2) Usate ciò che non intendete trasportare
Iniziare a utilizzare le cose che non si desidera spostare, come gli alimenti congelati o deperibili o i prodotti per la pulizia: meglio evitare il trasporto di confezioni non sigillate o alimenti facilmente deperibili.

3) Prendete le misure definitivamente
Controllare le dimensioni delle stanze nella vostra nuova casa, se possibile, e assicuratevi che tutto il mobilio possa passare attraverso le porte o le finestre.

UN MESE PRIMA DEL TRASLOCO
1) Iniziate ad imballare
Iniziare ad imballare le cose che si utilizzano più di rado: mentre imballate valutate l’eventuale presenza di oggetti di particolare valore che potrebbero richiedere un’assicurazione aggiuntiva dalla vostra azienda.

2) Etichettate chiaramente ogni imballo
Apponete su ciascuna scatola etichette che chiariscano il contenuto e la destinazione degli oggetti

3) Ufficializzate il nuovo indirizzo
Vai al tuo ufficio postale locale e ufficializza il trasloco imminente: attivando ‘Seguimi’ potrete fare in modo che, mentre comunicherete il nuovo indirizzo a tutti i vostri collaboratori, conoscenti, partner, la vostra posta sia consegnata comunque al nuovo indirizzo, anche nel caso qualcuno dovesse ancora scrivere al vecchio indirizzo.

DUE SETTIMANE PRIMA
1) Il permesso
Prendetevi un giorno di permesso dal lavoro, ne avrete bisogno

2) Terminate le scatole
Cercate di terminare le scatole qualche giorno prima del trasloco, ma lasciate a disposizione in una valigia i vestiti necessari nel periodo a cavallo dello spostamento

3) Pianificate lo svuotamento del frigo e del congelatore
Assicurtevi che gli alimenti conservati in frigo e congelatore siano in via di esaurimento: cercate di comprare e consumare immediatamente ciò di cui avete bisogno

UN GIORNO PRIMA
1) Svuotate frigo e congelatore
Svuotate il frigorifero e il freezer, cogliendo l’occasione per una pulizia e sbrinamento approfondito

2) Preparate il necessario per il pagamento del servizio, soprattutto se l’azienda che avete incaricato del trasloco non accetta pagamenti mediante carte di credito

IL GIORNO DEL TRASLOCO
1) Verificare la lista degli oggetti da traslocare
Verificate con il vostro traslocatore la lista degli oggetti da trasportare, fatene una copia da conservare e fatela firmare

2) Seguite il trasporto e il rimontaggio
Seguite trasporto e rimontaggio in modo da verificare eventuali problemi, prima che i traslocatori terminino il lavoro.

2017-03-28T06:40:23+00:00 27 luglio, 2015|Categories: Consigli utili|

Leave A Comment